Crea sito

CRONACA NERA PER OTELLO NEL SUO ULTIMO ATTO ALL’ARTEMISIO DI VELLETRI

OTELLO ULTIMO ATTO locandina

E si riparla della genialità multiforme di Gennaro Duccilli e della sua creatura “il Teatro della Luce e dell’Ombra” relegato ormai da sempre a Velletri, dove andò ad abitare un grande del teatro italiano, Gian Maria Volonté, che entrò all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica nell’anno scolastico 1954/1955 quando ancora il Presidente era proprio Silvio D’Amico e il Direttore Raul Radice; insegnava Regia Orazio Costa e sua collega di corso è stata la pluripremiata Ilaria Occhini. I loro insegnanti di Recitazione erano diversi, tra i quali Sergio Tofano, Wanda Capodaglio, Annibale Ninchi. Altri tempi dove il rispetto della professione e del pubblico era la centralità della preparazione dell’Attore. Molti dei giovani “attori” non sanno neanche chi fossero! È proprio al Teatro Artemisio, dedicato a Gian Maria Volonté, che sabato 29 marzo 2014, alle ore 21,00 debutta il nuovo testo per il teatro, scritto, interpretato e diretto da  Gennaro Duccilli,  “OTELLO, ULTIMO ATTO”, trittico shakespeariano dedotto da Otello, Riccardo III e Macbeth, ispirato ad una storia vera.

Gennaro Duccilli

Un uomo, una donna, una pistola: un famoso attore, vincitore di Premio Oscar nel 1970, uccide, in albergo, la sua giovane moglie, anche lei attrice. Il senso di colpa, la vergogna, il vuoto infinito; come colmarlo, prima di farsi saltare le cervella? Ecco l’idea! Nulla muore, nulla si distrugge in teatro; e tutto si sublima. L’attore, disperato e in preda all’alcool, trascina il corpo di lei in teatro, quel luogo formidabile dove passato presente e futuro coesistono, e lo affida alle “Maree del Tempo” del Teatro, nella speranza di poterla veder rivivere un’ultima volta nei personaggi da lei interpretati. Ma siamo davvero in teatro? Oppure assistiamo al dilatarsi di quei pochi istanti che separano il primo colpo di pistola dal secondo, contro se stesso?

È qui la genialità del drammaturgo e regista Gennaro Duccilli, è proprio in quella manciata di secondi che lui “cristallizza” prima dell’addio al mondo e dalla scena della vita! Ed è questa la domanda che il pubblico si porrà: “Abbiamo assistito a quel suicidio, oppure siamo stati complici, “involontari”, dell’omicidio? Finiremo quindi tutti relegati nelle patrie galere?”  

Gennaro, Ines, Elena

La risposta alla propria coscienza si avrà solo ed unicamente assistendo con estrema attenzione ai fatti di cronaca del trittico shakespeariano cercando di coinvolgere parenti e amici, almeno per la “prima” dell’evento!

Ed anche per l’ennesima volta, contornato dai suoi attori e dalla paziente costumista Ines Delle Vedove, sarà riconosciuto l’estro artistico di Gennaro Duccilli!

 

OTELLO, ULTIMO ATTO

 Teatro Artemisio – Gian Maria Volonté

 Via Edmondo Fondi – Velletri

 Sabato 29 marzo, ore 21:00

 prezzo biglietto € 15 , ridotto € 10

 

info: 069637698  – 3384375464

www.teatroartemisio.it

www.teatroluceombra.com

Print Friendly
Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.