Crea sito

Gears of War 3

Gears-of-War-3_Xbox360_cover

Piattaforma: Xbox 360 (esclusiva)
Genere: sparatutto in terza persona
Sviluppatore: Epic Games
Distributore: Microsoft
Lingua: Italiano
Giocatori: 1 – 10 (Multiplayer online)
Split screen: Sì (2 player coop/online)
Data uscita: Disponibile
PEGI: 18+
La celebre saga di Gears of War sta scrivendo una parte della storia dei videogames di ultima generazione. Ciò che sta alla base di questo capolavoro ludico è la capacità di Epic Games nello spremere a dovere la console di casa Microsoft attraverso l’Unreal Engine, motore grafico solido e potente. Non pochi hanno acquistato la console appositamente per questo gioco.
In Gears of War 3 combatterete come Marcus Fenix, l’eroe di guerra leader della Squadra Delta. Diciotto mesi dopo la caduta dell’ultima città umana, infuria la guerra contro le locuste. Nel frattempo, in profondità sotto la superficie, una nuova temibile minaccia sta infettando il pianeta dall’interno. Il tempo stringe per Marcus e i suoi compagni che combattono per salvare la razza umana e i pochi sopravvissuti di una civiltà in rovina.
Grafica e Audio:
La grafica del gioco si posiziona sui massimi livelli: grazie all’Unreal Engine le textures sono di ottima qualità, le ambientazioni appaiono ricche di dettagli e piene di poligoni, tutto gira senza mai scendere al di sotto dei 30 frame per secondo. Il gioco rispetto al secondo capitolo sembra meno ricco di sequenze scriptate ma ciò non va a inficiare l’esperienza. La parte audio vi immergerà completamente, le musiche sono abbastanza adeguate e non risultano mai sotto tono; se avete un sistema dolby surround, vi sembrerà davvero di essere sul campo di battaglia percependo i proiettili in tutta la sfera uditiva.
Longevità:
La campagna dura almeno 10 ore a difficoltà media, ma giocata con un amico il divertimento raddoppia. Il gioco è ricco di contenuti sbloccabili e di un sistema di livellamento che vi porterà via un sacco di ore; inoltre ci sono molti achievment da sbloccare. Non manca la solita raccolta delle varie piastrine dislocate qua e là nelle diverse locazioni. Ovviamente il gioco, sullo stampo dei precedenti capitoli, offre un vasto e accurato multiplayer che vi porterà a tenere il disco nella vostra console per mesi.
Giocabilità:
Ciò che rende vincente questo titolo è la varietà di situazioni che si creeranno col proseguire del gioco. Il ritmo con il quale si procederà nell’avventura non farà mai calare la vostra attenzione. La meccanica di gioco è ormai consolidata, la caratteristica degli sparatutto in terza persona è proprio quella che vi permetterà di sfruttare l’ambientazione circostante; a tal proposito è fondamentale cercare punti di riparo dal fuoco nemico in maniera strategica e calcolata: ogni errore può costarvi cara la pelle. In questo terzo capitolo sono state aggiunte inoltre delle esecuzioni (fatality) parecchio splatter, ci vorrà un bel po’ per sbloccarle tutte.
Multiplayer:
Il titolo di Epic comprende un comparto multiplayer non molto vario e originale ma solido. Potrete giocare online con un massimo di 10 player; le varie modalità sono: Deathmach (15 rientri per ciascuna squadra, perde il team che esaurisce tutti i rientri), Zona di Guerra (come il Deathmach ma senza nessun rientro), Esecuzione (come la precedente, ma i nemici si abbattono con una esecuzione), Cattura il Leder (vince la squadra che cattura il leader avversario fino allo scadere del countdown) e Re della Collina (vince la squadra che riuscirà a controllare per più tempo le aree della mappa delimitate da un cerchio). La modalità Orda invece permetterà di costruire fortezze per difendere la propria base durante le ondate delle locuste: la sopravvivenza arriva fino ad un massimo di 50 ondate con un boss ogni 10. Questa modalità a stampo un po’ ruolistico consiste nell’accumulare denaro per acquistare e potenziare i vari elementi come: barriere, torrette manuali e automatiche, esche e il silverpack (una specie di esoscheletro mobile in grado di sparare proiettili e missili). Infine la modalità Belva vi permetterà di distruggere le barricate degli umani incarnando la fazione avversaria. Inizialmente avrete a disposizione 10 mappe e di queste ne riconoscerete alcune già viste nei capitoli precedenti, come Ingorgo.
In conclusione:
Gears of War 3 pur non offrendo molte novità, risulta un gioco completo, solido e divertente. Il titolo è per tutti gli amanti del genere. L’acquisto diventa obbligatorio per chi ha apprezzato i primi due capitoli.
Voto: 9,5

a cura di Daniele Utumno

Print Friendly
Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.