Crea sito

L’elaborazione del tutto. Un progetto in crowdfunding per il libro di Luca Bresciani

PdB Bresciani

Interno Poesia è lieta di annunciare l’avvio di un nuovo progetto di crowdfunding per la prevendita dell’opera L’elaborazione del tutto di Luca Bresciani (prefazione di Davide Rondoni). Scopo della campagna, organizzata in collaborazione con Produzioni dal Basso, è coinvolgere e rendere protagonisti lettori e scrittori in un processo partecipativo che prevede la prenotazione di una o più copie del libro in corso di edizione.

 

Dalla prefazione di Davide Rondoni

“C’è una forza nella diseguaglianza di questi testi. Bresciani cerca l’impossibile, ricapitolare, elaborare, con un gioco di orecchiamento con un livello psicanalitico del discorso. Una rielaborazione del tutto. La poesia è in questo gesto?
Il testo non cerca effetti speciali, la forza sta in una sorta di compattezza interiore, quasi di tensione morale. Non a caso l’introduzione del libro adombra a un tema che oggi inquieta le coscienze di tutti e in più punti il richiamo a parole come “onestà” o certi autori citati vogliono dare a questo libro una fisionomia di viaggio morale. Il che potrebbe esporre il Bresciani a non pochi rischi – specie in questa epoca che tende a premiare la “moralità” nell’arte, spesso confusa con i moralismi adatti al potere di un pensiero dominante, quel genere di cose che faceva giustamente infuriare il sarcastico genio di Baudelaire. Ma la poesia offre a questo rischio un riparo, o almeno un vaccino…”.

 

 

Ho partorito senza gridare
in nome di chi ho visto morire
e che ora è un pugnale di carne
incastrato nella fame delle onde.

La mia bambina è così piccola
che sul mio seno è una coccinella
soffocata dal peso di lacrime buie
crollate da volti allevati nel sangue.

Quante volte dobbiamo ingoiare
le agili spine dell’illusione?

Quante volte nel nostro corpo
deve scavare una tana il silenzio?

E ora moriamo un’altra volta
tra queste primavere di malta
noi figli illegittimi della speranza
noi maglie nere del giro dell’urgenza.

 

*

 

Girotondo.
Casca il mondo.

Casca la terra.
Solo noi per terra.

Dove il sole è una bestia
che si spiaggia e non torna
e muore contando le orme
di un cammino che non finisce.

 

*

 

L’alba è un bisturi
che apre il nostro oggi
e dopo un bianco istante
il sangue incontra la mente.

È come nuotare in un mare
in cui siamo gli unici a vivere
dove il tempo è una calda corrente
che mischia le nostre forme.

Ora trova le mie mani
e rompile in mille pezzi
mentre il baccano del corpo
migra nel silenzio dell’universo.

Io adotterò i tuoi gesti
e tu avrai zeppe per i sogni
e poi giocheremo con l’infinito
in questo mattino che non temo.

 

*

 

Non serve a nulla
allungare la vita.

La vita va allargata
incontro alla memoria
dove non evapora il pianto
di chi è nato e morto fuggendo.

Di chi è stato partorito a pezzi
e spende gli anni a ricongiungersi
senza il diritto di considerarsi
unito a se stesso e agli altri.

La vita va allargata
come una goccia di pioggia
quando incontra uno squarcio
adottandone voce e aspetto.

Luca Bresciani è nato a Pietrasanta (LU) nel 1978. È presidente dell’associazione culturale Vita alla Vita e fondatore del concorso di poesia under30 “Vita alla Vita”. Nel corso degli anni ha pubblicato le seguenti raccolte in versi:  Graffi di luce (2007), La mia notte (2007), Lucertola (2009), 6256 Canova (2011), Colibrì, la vita alla vita (2013), Modigliani (2015). Nel 2016 la silloge inedita L’elaborazione del tutto è risultata finalista del Premio di Poesia Casa Museo Alda Merini. Le sue poesie sono ospitate sui siti letterari Pioggia Obliqua, Altritaliani.net, Word Social Forum, Farapoesia e Interno Poesia.

 

Per partecipare : Sostieni L’elaborazione del tutto

 

Print Friendly
Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.