Crea sito

La sua voce avvolge e riscalda, i suoi testi sono poesie dettate dal cuore.  Raffaella Scarpelli, cosentina, nutre una passione particolare per il canto, per la musica e per la scrittura sin da bambina. La musica è la sua sfera magica, emozione senza fine.  La sua carriera artistica prende forma dopo una lunga esperienza con band locali e da solista in feste private e nelle piazze italiane. Fondamentale è stato l’incontro con il compositore e musicista Alessandro Guido. Nasce così l’album “Un’idea di libertà”. Presentato a Biella, Ischia, Roma e Cosenza, il disco ha  suscitato l’attenzione della critica e del pubblico. E’ in uscita il suo nuovo lavoro discografico “Domani”.

 

D-“La musica potrebbe essere un rifugio e una voce per le voci che restano soffocate”. In che modo la musica è entrata a far parte della tua vita?

R- La musica è  stata sempre parte integrante della mia vita. Mio padre mi raccontava che quando avevo 11 mesi  tra le sue braccia mi dimenavo e con le manine dirigevo la banda e cantavo ad una festa patronale;  da allora non ho mai smesso di amarla !!  E’ la mia passione senza misure, né barriere e territori , ma solo percorsi alla scoperta di essenze sempre nuove,  la macchina del tempo con la quale ripercorro luoghi, emozioni  e profumi che gli anni archiviano nella memoria del cuore !

 

D- Il tuo album “Un’ idea di libertà” contiene nove canzoni di grande intensità. Qual è il tuo concetto di libertà?

R- La libertà é potersi sentire parte dell’universo, esprimere le proprie idee , essere liberi da ipocrisie e giudizi gratuiti, poter osservare e non guardare, ascoltare e non sentire, camminare lungo i sentieri della vita  regalando un sorriso e la nostra essenza, cercando il senso nei gesti semplici ma essenziali, non scendere a compromessi subdoli, ma lottare per i propri ideali, per i propri sogni con tenacia e passione. Perché il cuore ha sempre ragione anche quando la ragione stessa indica un’altra strada!
Non rifugiarsi dietro inutili alibi , ma affrontare i problemi che la quotidianità ci presenta e nei momenti più difficili la MUSICA mi avvolge in una sfera magica dove petali di emozioni ovattano il resto, ricaricandomi e rafforzandomi.

 

D- “Il temporale” è una dedica profonda a tuo padre, ci racconti come è nato questo brano?

R- Il temporale nasce di getto in una notte d’estate a pochi giorni da una triste ricorrenza, la perdita di mio padre. Un temporale violento fa riaffiorare prepotentemente tanti, troppi ricordi.
E guardando una foto da sempre sul comodino che mi ritrae da piccola insieme a lui, ho iniziato d’istinto a scrivere, asciugandomi le lacrime che inevitabilmente scendevano. Emozioni contrastanti attraversavano l’ anima, immaginando di poterlo avere ancora qui con me.

 

 

 

 

D- Quali sono le difficoltà maggiori che incontra un cantautore prima di vedere riconosciuta la sua musica?

R- Le difficoltà di un cantautore che cerca di far conoscere la sua musica sono tante  e indirettamente conoscevo già le problematiche e gli ostacoli, per questo ho affrontato serenamente il tutto scegliendo la strada dell’auto produzione con molti sacrifici ma tanta PASSIONE. Evitando di bussare a porte che forse non si sarebbero mai aperte ! Grazie ai social network come Myspace e Facebook ho avuto modo di rendermi conto che il mio album “Un’idea di libertà”  piace alle persone che sanno ascoltare. Alla mia età si ha un’ottica diversa, non si hanno grosse aspettative, si sa come vanno le cose nel mondo discografico,  è una salita ardua e a volte si può scivolare perdendo di vista i veri obiettivi.

 

D- La voce italiana con cui vorresti duettare?

La voce con la quale avrei voluto duettare in assoluto è la compianta Mia Martini grande Interprete. Mi piacerebbe inoltre poter duettare con Fiorella Mannoia, Renato Zero, Mango, Michele Zarrillo ed altri che stimo molto , ma è uno dei tanti sogni che ho !!!

 

 

 

 

 

 

 

D-Progetti, impegni per il futuro.

A giorni uscirà il mio secondo album : DOMANI. Conterrà tre nuovissime canzoni che ho scritto di getto facendo parlare come sempre il mio cuore.  Con la composizione musicale di Alessandro Guido. Lo presenterò in anteprima ad Ischia a Settembre. Altri progetti … vedremo la Musica è vita !!!

Michela Zanarella

Nel Domani di Raffaella Scarpelli c’è musica
Tagged on: